AIUTO, I TERRIBLE TWOS!

Ciao sono la mamma di Mary, bimba di 2 anni molto molto capricciosa. Fa storie per ogni cosa, la vestizione, stare seduta a tavola, spegnere la tv, non condivide i suoi giochi, non collabora in casa. Sono iniziati i terrible two? Perché è così cambiata? Dov’è finita la bimba di prima? Sostanzialmente non è cambiato nulla nella nostra quotidianità. Va al nido dallo scorso anno, si trova bene, è vivace e ha un buon linguaggio. Solo davvero fa storie per ogni cosa ultimamente. E dirle NO equivale a scenate isteriche.

Cara Mamma , i Terrible Twos sono quella fase della vita di un bambino assolutamente fisiologica. La piccola Mary sta iniziando a percorrere la via verso la sua indipendenza, inizia a scoprire di essere una personcina diversa dalla sua mamma. Scopre di avere dei desideri anche se non li sa ovviamente formulare. Quelli che lei chiama capricci il più delle volte sono prove di ostinazione, dove la bimba mette in atto una specie di caparbietà, di testardaggine per dimostrare quello che ha appena scoperto: una sorta di autonomia.

Ovviamente a questa età la bimba fa fatica a gestire le sue emozioni, spesso ne ha paura così come ha paura di buttarsi nelle novità, anche se le cerca. Questo oscillare tra voglia di provare e paura di farlo si esprime proprio con quegli attacchi che talvolta vengono percepiti addirittura come isterici. Che non le vada bene nulla, vestirsi, condividere i giochi, stare seduta a tavola, fa parte proprio di questo ambito esplorativo.

Ovviamente anche la risposta dei genitori rientra nelle esplorazioni: il desiderio di fare da sola e di fare a modo suo si scontra con il divieto del genitore. Questo la fa arrabbiare ma sta al genitore saper essere fermo senza cadere in richieste troppo stringenti che la blocchino ma anche senza mollare troppo. La bambina, in questo periodo più che in altri ha bisogno di sicurezza e solo la cornice educativa genitoriale gliela può dare. Condita da tanta e tanta pazienza